Works  |  About  |  Press  |  Exhibitions  |  News  |  Contacts 

Testimonials

Claudio Ramonda

In chat


Le riviste di oggi: carta patinata per gente patinata. Massimo le graffia, le stravolge strappando la maschera a personaggi noti, dando vita alle loro pulsioni più intime e nascoste. Paure, vizi e perversioni che generano un mondo di mostri non troppo lontano da quella che è veramente la nostra realtà vista senza i filtri della pubblica morale. Massimo fa vedere il male e la malizia che c'è dietro alle cose, le sue trasformazioni è come se tirassero fuori la volgarità, il vizio, la trasgressione.

Irene Perino

Nel suo Curriculum vitae


Date: Da poco tempo fa fino ad oggi (e poi chissà).
Nome e indirizzo del datore di lavoro: Lavoro 2, zona centrale, Torino
Azienda e settore: Ci sono cose nella vita che nemmeno immagini possano esistere. Il lavoro 2 è una di queste.

Descrizione dell'attività: Il Lavoro 2 è come le opere che si possono trovare all'interno dell'edificio. Massimo Sirelli, classe 1981, è autore di una di queste. É un esempio di nuove prospettive, di come un qualcosa di anonimo possa portarti alla notorietà. Basta volerlo.
Provocatorio, vivace, innovativo, avveniristico: è il lavoro due. Proprio come Massimo Sirelli.

Max Petrone

Durante la mostra "Lamiere" @ Artifex - Torino 2009


Come vedi sono qua, eh! eh! Auguri per tutto.

Anonimo

Durante la mostra "Lamiere" @ Artifex - Torino 2009


Viaggio metropolitano... miscela di elementi e di colori contrastanti. Mix newyorkese fuori dai clichè...

Anonimo

Durante la mostra "Lamiere" @ Artifex - Torino 2009


Bellissimi!! Metropolitani.. New York ti aspetta...

Pino

Durante la mostra "Lamiere" @ Artifex - Torino 2009


Grafica? Pop Art? la miscela è interessante e provocatoria...

Eleonora Andreis

Introduzione del catalogo della mostra personale @ Judafire - Torino 2009


Lamiere, ante, arredi urbani: quando l'urgenza dell'intento creativo di Massimo Sirelli incontra questi supporti, l'effetto risulta essere di notevole risonanza.
Gli oggetti vibrano autonomamente di storie e ruoli che li hanno caratterizzati fino ad un attimo prima, per poi prestarsi e fondersi con il gesto grafico. Non più semplice base che subisce il tratto cromatico, bensì identità che ne incontra un'altra nella sua genesi ed i lavori si arricchiscono così di significative stratificazioni.
Macchie di colore complesse al cui interno è difficile scorgere un punto di partenza o di arrivo: segni e figure circolano sulle superfici senza sosta come elementi tangibili della vita urbana, in continuo brulicare.
Ecco dunque che da questo movimento scaturisce l'artista stesso:
"I don’t like definitions, what I create defines me…. Not what I say."
("Non amo le definizioni di ruolo, ciò che creo è quello che sono... non quello che dico di essere.")
L'impatto di universi contrari, la duplice morfologia domata e sedotta, le stratificazioni smaltate, i gesti direzionali: tutto lo porta a scoprire e definire un caos.

Stefano Grimaldi

Durante la mostra "Lamiere" @ Artifex - Torino 2009


Percorsi urbani, la passione è presente nei colori e nel tratto deciso. Non manca una certa spiritualità ed una intelligente provocazione.

Dario Bosio

Durante la mostra


La città raccontata dalle sue lamiere, dai suoi protagonisti più invisibili di colpo sotto il riflettore...
Una città in bianco e in nero, stilizzata, schizzata, eppure così capace di raccontare se stessa attraverso qualche urlo in rosso sangue...
Una città dove la gravità non conta, dove alla banalità dell'alto e del basso sostituisce una goccia che cade verso l'alto, una freccia che ti ricorda che stai andando dalla parte sbagliata...
Una città dove alla rabbia e all'istintività dello schizzo e della macchia fanno contrappeso i tagli precisi della grafica e dello stencil...
Una città raccontata da Massimo...

Alkoipa

Dal blog del magazine BangArt.it


Artista eclettico… Creatività, gusto e stile sono le sue caratteristiche. Bravo Massi continua così… Alkoipa

Claudio

Dal blog del magazine BangArt.it


Credo che riescano, nutrendosi della quotidianità intrisa nelle stesse lamiere su cui sono dipinti, a trasmettere concetti immediati che scuotono l'animo umano...

Arturo

Dal blog del magazine BangArt.it


E se questa non è arte contemporanea, cosa lo sarà mai???!!! Estro e creatività... bell'idea davvero...

Anonimo

Dal blog del magazine BangArt.it


Anche se i lavori presentati non sono molti... le sensazioni che susciti sono molteplici. Si vede la confluenza di stili differenti e il bagaglio di cultura artistica che ti porti sulle spalle... Bravo, complimenti.

Alessia

Dal blog del magazine BangArt.it


Le tue vernici quando incontrano il metallo si fondono insieme per un risultato unico! Bravo...

Simona

Dal blog del magazine BangArt.it


Sì, taglienti perchè 'incidono' i pensieri... Le lamiere "si fondono" in diversi piani di significato... Sono come sinestesie materiali, linguaggio metaforico, cambiamenti di destinazioni d'uso. È arte... È utilizzare linguaggi convenzionali in modo non convenzionale. Great!!!

Mauro

Dal blog del magazine BangArt.it


Trovo che unire qualcosa che "era" e trasformarlo in qualcosa che "diventa" sia davvero cosa complessa, ma in questi lavori il risultato è davvero il "massimo".

Tiziana

Dal blog del magazine BangArt.it


L'umore di queste lamiere è cambiato. Lamiere dal passato triste, obbligate a comunicare qualcosa in cui non si riconoscevano. Sono loro che ti hanno cercato... e tu... hai ascoltato il loro urlo disperato... Ora splendono... ci credono. Questo è quello che mi dicono. Quindi mi parlano. Quindi mi emozionano.

Anna

Dal blog del magazine BangArt.it


Creativo da sempre e provocatore nato! Complimenti Massimo!

Roberta

Dal blog del magazine BangArt.it


La strada è arte, la tua arte è la nostra espressione urbana. Schietto e diretto, molto accattivante, complimenti!

Laura

Dal blog del magazine BangArt.it


I tuoi lavori rispecchiano l'idea che hai di comunicazione, design e il background artistico che ti porti sulle spalle. Mi piace anche il tuo senso del "gioco dell'arte" che metti in ogni cosa che fai, con l'entusiasmo e la passione delle prime volte, sebbene chi ti conosce, sa che la tua esperienza in campo artistico ha radici molto profonde... Come ha già scritto qualcuno: Respect!

Ilian Rachov

Su Bang Art


Bellissimo Massimo!!! Sei veramente bravo! Molto originale a dipingere su supporti insoliti!

FZERO

Su Bang Art


Come sempre ti confermi uno dei migliori artisti sulla piazza. Complimenti per le magnifiche opere.

Andrea Bosio

Durante la mostra "Lamiere" @ Artifex - Torino 2009


Dai treni e muri dei palazzi alle gallerie d'arte e nei salotti. Sempre più in alto Max! Con affetto Andrea Bosio

Francomà

Pittore postmeridionale calabrese via e-mail


Ciao ho visitato il tuo sito e devo sinceramente dire che "Sei veramente MOLTO BRAVO" (ma veramente bravo e di forte e gradevole impatto estetico) e che farai sicuramente molta strada. Complimenti. Francomà

Works  |  About  |  Press  |  Exhibitions  |  News  |  Contacts  |  Testimonials  |  Link 

Massimo Sirelli - via Pralungo 5, 10153 Torino (Italy)
Tel: (+39) 339 76 15 190 - Mail:info@massimosirelli.it

Sito internet realizzato da Dimomedia - agenzia pubblicitaria specializzata nella realizzazione e la progettazione di logotipi, marchi, grafica coordinata, siti web, app e crossmedia.